Home Page

Master Computer

Il sito web è nato come uno strumento di comunicazione e per questo dev’essere per l’appunto comunicativo. E’ molto importante che un’azienda che decida di realizzare un sito web non perda di vista quest’aspetto e si consulti con un buon grafico e magari anche con un consulente marketing per definire un progetto che sappia rappresentare l’azienda sul mercato e curarne l’immagine. Quindi un grafico come realizzatore di un progetto grafico e comunicativo che fin qui è soltanto una bozza, un’immagine appiattita che non può ancora definirsi un sito internet.

A trasformare un progetto grafico in una vera e propria pagina web ci pensa il Web Designer, ovvero un trascrittore di codice HTML, CSS e Javascript che crea documenti leggibili dai browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Safari, Google Chrome e tutti gli altri). Detti browser leggono i file creati dal Web Disigner e ne permettono la visualizzazione da parte dell’utente.

Oggi però i siti internet non sono più soltanto strumenti di comunicazione, ma sono degli strumenti interattivi che hanno la capacità di coinvolgere l’utente e consentire loro di raccogliere una serie di informazioni su richiesta, o anche di acquistare servizi online o addirittura merci, nel caso di un sito e-commerce.
Quando tengo i miei corsi di Web Master mi piace citare il sito di trenitalia (www.trenitalia.it) il sito web delle Ferrovie dello Stato, per mezzo del quale l’utente può conoscere gli orari dei treni che in un dato giorno partono da una determinata stazione ed arrivano ad un’altra di destinazione. Il sistema ne fornisce un elenco dettagliato entrando anche nello specifico descrivendo prezzo dei biglietti, eventuali stazioni nelle quali è necessario cambiare ed altri servizi aggiuntivi. Una funzione specifica consente all’utente, dopo essersi registrato, di acquistare il biglietto direttamente online.
Ecco che il lavoro di un Web Designer, per quanto bravo non è più sufficiente, ma per lo sviluppo di un sistema di questo genere è necessario l’intervento di un’altra figura professionale: il programmatore. Il programmatore web progetta strutture di dati (database) che consentono il salvataggio di informazioni che vengono poi elaborate in risposta alle interazioni dell’utente proprio grazie ad una serie di calcoli, confronti, casistiche in base ad una serie di istruzioni create dal programmatore. Le informazioni salvate in database vengono quasi sempre gestite, mediante un pannello di controllo, da amministratori del sito grazie ad interfacce grafiche ancora una volta sviluppate dal programmatore; diciamo che si tratta di una sorta di sito in area protetta che lavora dietro le quinte e accessibile solo mediante credenziali (username e password).

Spesso comunque le aziende non possono accontentarsi di aver finanziato un buon sito web comunicativo e funzionale. O meglio una volta fatto bisogna far sì che gli utenti (i potenziali clienti della nostra azienda) arrivino a navigare per l’appunto le pagine web che abbiamo realizzato e messo online. Per questo ci sono due figure professionali: il SEO, che è colui che si occupa di ottimizzare il sito affinchè raggiunga buoni posizionamenti sui motori di ricerca (di questa figura parlo in un’altra sezione relativa al posizionamento sui motori di ricerca) e il consulente per il web marketing, colui che progetta le strategie di promozione in rete soprattutto con campagne attraverso newsletter, social networks, inserimento link e/o banner su siti molto trafficati e altre forme di promozione, anche se c’è da dire che nelle sue competenze spesso rientrano anche quelle del SEO.

Il WebMaster


Ma quindi chi è il WebMaster ? Era necessario accennare (si fa per dire) alle fasi di progettazione e sviluppo di un sito web per spiegare chi è, o meglio cosa fa un WebMaster. Egli/Ella (e qui uso il condizionale perchè molti usano il termine in modo improprio) sarebbe un professionanista conoscitore delle competenze delle figure professionali sopra descritte, ma non particolarmente specializzato in nessuna di esse. Il WebMaster dovrebbe essere in grado di sviluppare da solo un progetto web, ma magari non è un buonissimo grafico, eppure non farà niente di brutto proprio perchè conosce i suoi limiti svolgerà un lavoro comunicativo senza troppe pretese. Sarà in grado di dotare il sito di tutte le funzionalità dinamiche necessarie, ma non invierà mai un curriculum alla NASA per proporsi come programmatore e sarà in grado di implementare il sito web conoscendo le tecniche principali necessarie ad un posizionamento sui motori di ricerca.
In realtà il Webmaster è colui che in una Web Agency strutturata guida un gruppo di lavoro in cui operano un grafico, un programmatore ed uno specialista di Web Marketing e coordina tutte le fasi di sviluppo, conoscendo le problematiche generali e particolari in cui ci si imbatte durante la realizzazione di un sito. Infine il WebMaster è senz’altro il consulente più adatto da interpellare se si decide di realizzare un sito web.

Spesso collaboro con grafici e programmatori che stanno trattando con un cliente interessato a mettere online un sito, i quali mi interpellano già durante le fasi di trattativa e progettazione.
I molti e bravissimi specialisti con cui collaboro sanno che, a differenza loro, io sono in grado di realizzare un sito web professionale senza avvalermi del loro contributo. Per arrivare a questo però ci sono voluti anni per acquisire competenze e molta esperienza sul campo; quindi bisogna distinguere un vero WebMaster dal volenteroso ragazzetto (a volte anche di età più che matura) a cui troppo spesso aziende importanti affidano la realizzazione di un sito web. A parte i problemi relativi alla scarsa esperienza nel caso si arrivi alla pubblicazione di un sito, spesso si tratta di persone che lasciano in stallo le aziende per anni senza mai arrivare al dunque anche perchè non fanno questo lavoro per mestiere o si tratta di un amico che lo fa gratis …. non potete immaginare quante volte mi sono imbattuto in situazioni del genere.